LINKEDIN – Blocco esportazione indirizzi mail utenti



Durante questi giorni di fermento a Bruxelles, in cui Consiglio, Commissione e Parlamento europeo, dovrebbero trovare un accordo per il testo finale della riforma del copyright; LinkedIn ha introdotto un’impostazione che proibisce di esportare automaticamente il proprio indirizzo email da parte degli altri utenti. Questa impostazione ha due tipi di risvolti. Da un lato questa modifica può apparire come un passo avanti sulla tutela della privacy e delle informazioni del proprio profilo. Dall’altro può rappresentare un impedimento nei confronti dei reclutatori e cacciatori di teste.

Questa impostazione non nasconde la casella email, ma consente di bloccare l’esportazione e il download del contatto (nel 2010 Facebook fece la stesse cosa). Non potrà quindi essere copiata digitalmente in un’altra finestra del browser evidenziandola. Questo aggiornamento è stato introdotto soprattutto per bloccare quella schiere di bot che scaricano gli indirizzi mail per poi inviare spam.

“Fonte: Wired”

2018-11-26T11:30:04+00:00